Scano di Montiferro - Iscanu - su situ de Iscanu
Avviso sui Cookie - Questo sito non svolge alcuna attività di profilazione. Tuttavia, per rendere disponibili alcune funzionalità ed assicurare ai visitatori una esperienza di navigazione ottimale, questo sito fa uso di cookie. Leggi la nostra informativa sui Cookie prima di proseguire la navigazione. Proseguendo la navigazione su questo sito gli utenti acconsentono al ricorso di cookie e tecnologie simili online da parte nostra.
MENU
Home Notizie Articoli Download Links Contattami

Indovinelli antichi

ITTE COSA EST?

01 Est tundu e no est mundu, est ruggiu e no est fogu, est'abba e no est funtana

02 Zesu Zuseppe e Maria, itt'hat capitadu, unu mortu sepultadu est fattu a ossos biancos e l'hat naschidu in fiancos una creatura bia.

03 Duoso lughentes, duos punghente, battor mattolas e una iscovitta.

04 Chie lu faghet non si nde godit, chie si nde godit non lu biet, chie lu biet non lu desizat.

05 Naschet in abba, vivet in assuttu, morit in abba.

06 Una femina in altu palattu nde ruet a terra e no si segat, andat a crescia e lughe faghet.

07 A de die est penduli penduli e a de notte est intr'e s'istampa.

08 Culzo dae Iscanu cun d'unu regalu in manu pro andare a s'amorosa a bi lu ponner in sa pilosa.

09 Pilu a intro plu a fora, alziat s'anca e che la colat.

10 FOGU A UNA PARTE E ATERA, ISTAT MOLIA MOLIA E NO BI COGHET MAI. IT’EST?

11 UNU BOBOI RUGGIU CHI PIGAT E CALADA A SU BUGGIU. IT’EST?

NO L'ISCHIS? CLICCA INOGHE PRO SA SOLUZIONE

Si nde ischis atteros e cheres chi los pubbliche in su situ inviamilos CLICCANDE INOGHE
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

01 Sa sindria

02 Un'arbure chi l'hat naschidu fozzas noas

03 Su boe

04 Su baule

05 Su sale

06 S'olia

07 Su ganzu de sa gianna

08 Su pettene

09 Sa calza

10 (il Prete che celebra la messa. Una volta era così: candele (fuoco) a destra e a sinistra. Il prete si girava verso il popolo ogni tanto...) inviato da Nanni Delogu

11 (su Giaganu, unu confrade de sos ruggios, saliva in campanile la mattina prima dell'alba per suonare le campane...) inviato da Nanni Delogu

Torna su


Stampa
Share
 Autore : MicroPiras
 Pubblicato : Venerdì, 25 Marzo 2011 - 10:57
 Ultima modifica : Mercoledì, 4 Febbraio 2015 - 18:08
 Pagina letta 4701 volte

New-CMS 2.9.7 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public License Admin
This page was created in 0.2072 seconds
Contenuto del div.